NUOVO CENTRO DIREZIONALE REGIONE SICILIA

Il Progetto Nuovi Orizzonti vince il concorso internazionale di progettazione

15.04.2021

Sarà la più grande opera pubblica, nel settore dell’edilizia, mai varata in Italia. Il Centro direzionale della Regione Siciliana, un complesso unitario che sorgerà in via Ugo La Malfa e sarà sede degli uffici degli assessorati regionali, prevede un intervento di 425 milioni di euro. Per l’individuazione del progetto è stato seguito il metodo del concorso internazionale.

La Commissione aggiudicatrice, cinque esperti di profilo internazionale, durante la seduta di decrittazione, ha scelto il lavoro presentato dalla mandataria Tekne S.P.A di Milano, società indipendente di ingegneria e consulenza, che opera sia nel settore pubblico che in quello privato, a livello nazionale e internazionale, realizzato dagli studi di architettura Leclercq Associés, Nicolas Laisne, e Clément Blanchet, di Parigi, insieme al Geologo Giuseppe Firemi di Palermo.

Dati di progetto

> Località

   Palermo, Italia

> Committente

   Regione Sicilia

   

> Periodo

   2021 - Ongoing

   

Superfici

 

120.000 mq

Importo lavori

270 MLN

Servizi

- Ingegneria integrata per impianti e strutture

- Progettazione BIM impianti e strutture

- Progettazione antincendio

- Certificazione LEED

- Coordinamento salute e sicurezza

 

Team Ingegneria : Tekne SpA (Mandataria Generale), Geologo Giuseppe Firemi

 

Team Architettura : Leclercq Associes (Mandataria Architettura), Nicolas Laisne, Clement Blanchet, Baseland

Situato nel cuore della capitale siciliana, il progetto del Nuovo Centro Direzionale avrà un impatto sulla Regione Sicilia, su Palermo e sul distretto.

Guidato da una riflessione decisamente urbana, il progetto sarà un vero pezzo di città, intenso: un quartiere vivo, per i suoi utenti e i suoi abitanti.

La cittadella amministrativa, polarità metropolitana di 120 000 m², punterà a definire nuovi modi di vivere il tempo del lavoro e lo spazio urbano, all’insegna delle nuove sfide ambientali. Gli edifici saranno organizzati intorno ad un corso centrale e a tre piazze, rivisitando il modello urbano mediterraneo. Il piano terra, aperto alla città, ospiterà una varietà di funzioni e servizi per tutti: un auditorium, negozi, caffè e ristoranti, un centro benessere, un centro fitness, una chiesa, un asilo nido, un complesso scolastico, una biblioteca ed uno spazio artistico.

Gli edifici presentano una struttura in legno e acciaio, e facciate in pietra, provenienti dalle diverse cave della regione. L’impianto e l’orientamento degli edifici sono stati pensati in funzione della direzione dei venti, fornendo un raffrescamento naturale. La sensibilità del progetto alla sostenibilità ambientale ha determinato il progetto di landscape e la scelta delle essenze vegetali, che contribuiscono a mitigare il fenomeno di isola di calore. 

Al sesto piano del complesso, il « nuovo orizzonte » è un giardino pensile, dal quale si potrà godere di un panorama eccezionale sul mare e sui monti siciliani. Il Nuovo Centro Direzionale è progettato per essere un luogo tranquillo e accessibile, con spazi di lavoro flessibili e luoghi di incontro per i dipendenti della Regione, ampie terrazze, caffè e punti di ristoro, per accogliere tutti i cittadini.